images6KPDT8M0
I docenti e gli Ata scioperano

Infanzia e Elementari 6 e 7 maggio

Medie e Superiori 13 maggio

L'introduzione del numero chiuso per l'accesso alle Università nel 1999 ha rappresentato un forte arretramento rispetto alle conquiste dei movimenti studenteschi che esattamente 30 anni prima avevano ottenuto la liberalizzazione dell'accesso, prima riservato solamente a coloro che provenissero da studi liceali ben connotati socialmente. Chi aveva fatto studi diversi trovava maggiori difficoltà, ma conservava comunque la possibilità di mettersi alla prova e di laurearsi. Sono stati anni di ascensione sociale per i figli/e delle classi meno abbienti, in cui il diritto allo studio significava anche poche centinaia di lire l'anno come tassa di frequenza.

Il Governo Renzi finora si è caratterizzato come il governo degli annunci tesi a conquistare il consenso personale per il Grande Imbonitore: ogni volta viene fissata una scadenza “urgente”, che poi viene continuamente spostata in là. L’unica certezza è il decreto legge sull’ulteriore precarizzazione del lavoro: contratti a termine “acausali” (senza motivazione) anche per 3 anni per evitare il rischio che i giudici li dichiarassero illegittimi; 8 proroghe per consentire contratti precari anche su posti che sarebbero a tempo indeterminato; nessuno obbligo di stabilizzazione degli apprendisti per poterne assumere altri; nessun obbligo di formazione teorica per cui il contratto di apprendistato si palesa per quello che è sempre stato: lavoro sotto pagato senza formazione!

cesp_medium

Cesp- Centro studi scuola pubblica-

Rete delle Scuole Ristrette

 Dopo circa due anni dall’inizio del percorso intrapreso dai docenti delle scuole nelle carceri, le istanze presentate dalla “Rete delle scuole ristrette” hanno trovato un primo riscontro nella circolare sugli organici per l’anno 2014-2015.

LE-SCUOLE-NON-SONO-CASERME-NO-ALLA-POLIZIA-A-SCUOLA_twniitype2

Un dirigente scolastico avvia un procedimento disciplinare contro Franco Coppoli, un docente dell’Istituto per Geometri di Terni che la settimana scorsa ha impedito l’irruzione in classe a una squadra di poliziotti con cane antidroga che pretendevano di interrompere le lezioni e controllare gli studenti e l’aula come se si trattasse del Bronx. L’insegnante, dopo aver accertato che non ci fosse alcun mandato della magistratura, alla notizia che la polizia era stata “autorizzata” dal dirigente scolastico ha espresso la sua totale opposizione all’interruzione dell’attività didattica annunciando agli agenti che -in caso di violazione dell’aula e della lezione- li avrebbe denunciati per interruzione di pubblico servizio ed è riuscito ad ottenerne l’allontanamento dalla classe in nome della libertà di insegnamento.

anna

Grazie alla mobilitazione congiunta dei docenti "inidonei" e dei precari Ata, messa in campo dai COBAS, ottenute 3.550 assunzioni a tempo indeterminato per gli ATA.

Convegno CESP 13 marzo ore 9 a Roma, Viale Manzoni 55, con docenti inidonei e precari Ata che dalle 12 manifesteranno al MIUR per incontrare la ministra Giannini
I sindacati di Stato stanno cercando di rivendicare come propria  la vittoria ottenuta, ma i lavoratori e lavoratrici sanno bene chi è stato in piazza in questi due anni con gli "inidonei" e con i precari Ata, per affermare il diritto dei primi a permanere sul proprio posto di lavoro, rigettando l'obbligo di passare in modo 'coatto' nelle segreterie delle scuole, e quelli dei secondi a non essere espulsi dalla scuola.

cesp_medium

Pubblicate le Linee Guida

per la riorganizzazione dell’istruzione adulti

 Riconosciuta la specificità dei percorsi nelle carceri

Mantenuti i cinque anni di corso per le superiori

 Tutti a Lecce il 16 maggio prossimo per il convegno CESP

 “ Scuola in carcere e istruzione adulti”

Dalla lettura delle Linee guida per il passaggio al nuovo ordinamento dell’istruzione adulti (così come all’art 11, comma 10 del DPR 263/2012),appena approvate, i docenti della Rete delle scuole ristrette e il CESP-Centro studi scuola pubblica, non possono che prendere atto dell’ulteriore riconoscimento da parte del MIUR del ruolo svolto dai docenti che insegnano presso le carceri italiane nei CTP/CPIA e negli istituti superiori,

Renzi-1_medium

Il fumo riempie la scena e impedisce di vedere che l’arrosto non c’è. Pur non avendo preso sul serio le rottamazioni di Renzi e la sua “nuova” politica che avrebbe dovuto spazzar via la “casta”, e avendo chiaro che - data l’enorme ambizione e il suo essere clone di Berlusconi – il Rottamatore avrebbe cambiato tesi e programmi da un giorno all’altro,

cesp_medium

La scuola in carcere

Iprogetti assistiti e la Nuova istruzione degli Adulti

Il Sud e le Isole a confronto

Venerdì 16 maggio 2014

ore 9.00 / 16.00

 Casa Circondariale di Lecce

 (Via Borgo San Nicola - 73100)

DSC02352

Sostieni l'autorganizzazione di DOCENTI ED ATA nella SCUOLA !
Difendi i tuoi interessi contro i governi che distruggono la scuola pubblica bene comune, fuori dai sindacati oligarchici e concertativi !

cesp_medium

Scuola: la deriva aziendalista

Valutazione, INVALSI, lo studio da diritto a merce

Martedì 29  Aprile  2014

Ore 8,30 – 14,00

Ex Asilo Filangieri - NAPOLI

Vico Maffei 4 (traversa via S. Gregorio Armeno)

cesp_medium

Prove INVALSI: i danni di una didattica standardizzata.

E' ancora possibile una scuola di qualità?

I.IS.S. "C. Gemellaro" - Corso Indipendenza 229, CATANIA

Mercoledì 30 aprile 2014 ore 9.00 - 13.30

Continua da parte del Ministero della Pubblica Istruzione lo scempio nei riguardi della “Geografia Economica”. Dopo il colpo letale assegnato alla disciplina dal riordino Gelmini del 2010, con l'eliminazione dagli Istituti Nautici e dai Professionali per il Commercio e, soprattutto, con la drastica riduzione del potenziale formativo negli Istituti Tecnici Commerciali (gli unici in cui è sopravvissuta),  a seguito dello spostamento dal triennio al biennio, la disciplina ha subito anche una incomprensibile, vista l'invarianza dei programmi, derubricazione a semplice "Geografia" e, addirittura, l'attribuzione del carattere di atipicità, con conseguente possibilità di essere insegnata da docenti di altre materie.

Bisogna distinguere tra

1)     non utilità di un determinato anno ai fini della progressione di carriera;

2)     impossibilità di percepire come trattamento ordinario più di quanto percepito nel 2010.

SINTESI NORMATIVA E COMMENTO SULLE RECENTI DISPOSIZIONI
IN MATERIA DI BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

Dai il 5 X 1000
all' Associazione Azimut
Codice Fiscale 97342300585
 

Sito Azimut

DSC02352

Sostieni l'autorganizzazione di DOCENTI ED ATA nella SCUOLA !
Difendi i tuoi interessi contro i governi che distruggono la scuola pubblica bene comune, fuori dai sindacati oligarchici e concertativi !

INIDONEI

Manifesti

Napoli 24/11/ 2012