INVALSI

Errare è umano, perseverare diabolico: Giannini insiste con gli indovinelli

prove-invalsi_medium

Contro la scuola-quiz e la scuola miseria, scioperiamo e boicottiamo i quiz Invalsi il 6 e il 7 maggio (infanzia e elementare) e il 13 maggio (media e superiore) con manifestazioni provinciali. A Roma sit-in al MIUR il 6 (ore 9.30),il 13 (ore 10)

La neo-ministra Giannini conferma la validità del vecchio aforisma, insistendo diabolicamente con gli indovinelli e rilanciando dal 6 al 13 maggio l’insensato rito dei quiz Invalsi. Eppure, che l’Invalsi sia inutile e dannoso, come sosteniamo fin dall’inizio della nostra lotta contro la scuola-quiz, è ora addirittura la tesi dei nostri principali avversari in questa battaglia, quella Fondazione Agnelli grande sostenitrice degli ”invalsiani”. Adesso, la Fondazione legata alla Fiat e ad altre aziende, che per anni ha predicato la valutazione mediante quiz per docenti, studenti e scuole, accusa il MIUR di aver provocato, tentando di collegare premi e punizioni ai risultati degli indovinelli, il rifiuto generalizzato di essi da parte dei docenti. Ma, incurante degli attacchi da parte di una struttura che pure ha avuto gravi responsabilità nella vicenda, la neo-ministra Giannini si  sta sgolando per riproporre tale tentativo: senza premi e punizioni per scuole e docenti – pensa Giannini - i quiz sono un gioco inutile.

NO AI QUIZ INVALSI ! MATERIALI E VADEMECUM

images6KPDT8M0

I docenti e gli Ata scioperano

Infanzia e Elementari 6 e 7 maggio

Medie e Superiori 13 maggio

Test INVALSI

untitled

Quello che succede negli Stati Uniti

No all’addestramento coatto ai quiz Invalsi!

test-invalsi

Non andremo a farci dire come insegnare dagli Invalsiani e dalle aziende!

Contro la scuola-quiz, boicottare l’Invalsi insieme agli studenti

Il varo definitivo del decreto-legge sulla scuola, pomposamente titolato “L’istruzione riparte” (ma per dove?), è stato salutato da un coro di elogi da parte dei sostenitori della scuola-miseria e della scuola-quiz, che hanno sottoscritto le valutazioni della ministra Carrozza la quale aveva affermato: “Dopo anni di sacrifici, di tagli alla cieca, questo decreto restituisce finalmente risorse e centralità al mondo dell’istruzione. Sono orgogliosa del lavoro fatto”. Risorse? Centralità? Ci sono forse massicci investimenti per una istruzione a cui lo Stato dedica solo l’8,4% della propria spesa contro una media nell’Unione Europea dell’11%? Per rendere gli istituti scolastici (gran parte dei quali è a rischio) degni di una scuola di qualità?

NON ANDREMO A RIPETIZIONE DI QUIZ!! NO ALLA SCUOLA-QUIZ.

quiz

AVEVAMO RAGIONE: IL DECRETO CARROZZA CONFERMA CHE I RIDICOLI QUIZ INVALSI SERVONO A GIUDICARE DOCENTI E STUDENTI

NO ALL’ADDESTRAMENTO COATTO AI QUIZ! NO ALLE RIPETIZIONI IMPARTITE DAGLI INVALSIANI! NO AL TEACHING TO QUIZ!

18 OTTOBRE 2013 SCIOPERO GENERALE DELLA SCUOLA 

MANIFESTAZIONE NAZIONALE A ROMA – P. della Repubblica ore 10  

L’art. 16 del decreto legge Carrozza prevede che il personale scolastico, che lavora nelle regioni e nelle zone in cui i risultati dei quiz Invalsi e delle rilevazioni Ocse – Pisa risultano inferiori alla media nazionale, sarà costretto a partecipare ad “attività di formazione obbligatoria” e presumibilmente gratuita “al fine di rafforzare le conoscenze e le competenze dell’alunno, con particolare riferimento alle aree ad alto rischio socio – educativo e a forte concentrazione immigratoria”.

Meschine vendette repressive degli invalsiani.

invalsi 6

A Roma un’intera classe sospesa per non aver risposto agli indovinelli; altrove, minacce a docenti, studenti e genitori.

La ministra faccia annullare le illegali sanzioni e richiami all’ordine i pretoriani quizzomani.

Il successo della “tre giorni” di scioperi contro la scuola-quiz e gli indovinelli Invalsi ha provocato una meschina e illegale reazione repressiva da parte di molti invalsiani, presidi e docenti. La burocrazia centrale dell’Invalsi – reclutata per lo più negli ambienti finanziari e della tecnocrazia economica – ha cercato di minimizzare i risultati della protesta fornendo dati fasulli, rilanciati dal MIUR e riferiti alle classi-campione, che costituiscono solo il 5% del totale, con la presenza degli ispettori, dei docenti più proni alla scuola-quiz e ove spesso gli scioperanti sono stati sostituiti o le prove sono state effettuate con due o tre studenti.

"Luciano Canfora: le prove Invalsi sono una mostruosità, il trionfo postumo di Mike Bongiorno, e vanno eliminate".

Intervista di Federico Ferraù a Luciano Canfora- sabato 4 maggio 2013

«Poiché la scuola dovrebbe essenzialmente far nascere lo spirito critico, la miglior cosa sarebbe eliminare l’Invalsi e restituire i suoi test a chi li ha inventati».

RAPPRESAGLIA DIRIGENZIALE A POSADA (NUORO) CONTRO LE MAESTRE CONTRARIE AI QUIZ INVALSI

Attivato dalla solerte Dirigente Scolastica "INVALSATA" un PROCEDIMENTO DISCIPLINARE contro due colleghe per NON ESSERSI rese RIDICOLE ed aver garantito il diritto delle/dei bambine/i a svolgere l'ordinaria lezione e quello dei GENITORI di scegliere cosa devono fare i propri figli.

Vittoria a Seattle dove gli insegnanti vincono la battaglia per il boicottaggio del test standardizzato.

Il prossimo anno il controverso test non sarà somministrato nelle scuole superiori, ma gli insegnanti hanno giurato di continuare la protesta finché il test non sarà rimosso da tutti i livelli scolastici.

Gli insegnanti di Seattle, che all’inizio del corrente anno scolastico hanno preso una forte e pubblica posizione rifiutandosi di somministrare un test standardizzato e obbligatorio ma “lacunoso”, stanno celebrando una vittoria dopo che il distretto scolastico ha annunciato che il prossimo anno il test MAP (Misure di Progresso Accademico) non sarà somministrato agli studenti della scuola secondaria superiore.

“Alla fine le voci degli educatori sono state ascoltate” racconta l’insegnante Jasse Hagopian, che insegna storia al Liceo Garfield di Seattle dove il movimento è iniziato. “Questo è un grande momento per il movimento per la valutazione della qualità accademica”.

GIORNALE DEI COMITATI DI BASE DELLA SCUOLA

Nuovo Immagine Windows Bitmap
Continua