INVALSI

Rassegna stampa del 12 maggio 2011

Articoli AntiInvalsi

Rassegna stampa del 11 maggio 2011

Articoli AntiInvalsi  

Rassegna stampa del 10 maggio 2011

Articoli ANTINVALSI  

10-13 MAGGIO IL POPOLO DELLA SCUOLA INDIGNATO CONTRO I QUIZ INVALSI

Quiz

Nonostante il gravissimo deficit di democrazia sindacale, che impedisce ai COBAS di svolgere assemblee in orario di servizio, la nostra campagna ha smascherato la colossale e pericolosissima truffa dei quiz Invalsi che si terranno nelle scuole tra il 10 e il 13 maggio e ha fatto sbandare vistosamente il carrozzone Invalsi, il MIUR e i tanti presidi-dirigenti che si considerano oramai i proprietari delle scuole. Gli stessi “valutatori” Invalsi hanno ammesso quale è – parole loro – “il vero intento del MIUR: quello di  avere uno strumento al servizio dell’odiosa campagna contro i lavoratori della scuola pubblica, un “testificio” per fare la classifica dei docenti buoni e cattivi, per delegittimare e smantellare la scuola pubblica”: esattamente quello contro cui stiamo lottando. E il MIUR, vista la mala parata, ha scaricato i presidi-kamikaze, ammettendo con la Nota 2792 del 20 aprile che ogni decisione sui quiz Invalsi deve essere “deliberata dal Collegio docenti”; che non ci sono obblighi per i docenti in assenza di tali delibere (e anche in tal caso, il “vincolo di minoranza” consente di continuare a svolgere la normale attività didattica); che le delibere dei Collegi contrarie ai quiz non sono illegali ma solo “improprie”. Smascherata la truffa, molti presidi-kamikaze, diffidati in centinaia di scuole dai COBAS dal procedere nelle illegalità, stanno convocando precipitosamente i Collegi per far loro cambiare il piano delle attività, inserendo in extremis l’Invalsi. Anche tali modifiche in extremis sono illegali: e i presidi che le useranno per interrompere il pubblico servizio e imporre i quiz rischieranno nei tribunali.

10 maggio ore 16 Manifestazione a Roma davanti al MIUR di Viale Trastevere.

I Cobas partecipano alla iniziativa indetta dal
Coordinamento Scuole Elementari contro i tagli di classi e posti di lavoro
ed esprimeranno anche l'indignazione contro i quiz Invalsi

NO ALLE PROVE INVALSI. CONSEGNA IN BIANCO. Appello del collettivo studentesco "Senza Tregua" agli studenti.

INVALSI FRONTE copia

Il 10 maggio per il primo anno anche nelle scuole superiori si svolgeranno le prove per la valutazione del sistema d’istruzione effettuate dall’INVALSI. Una novità importante che segna un passaggio non trascurabile nella storia della scuola pubblica italiana.