2015

Dalle Assemblee unitarie la volontà di intensificare la lotta contro la cattiva scuola di Renzi

E la richiesta di una manifestazione nazionale e di uno sciopero della scuola

cortei cobas

Le mozioni delle Assemblee provinciali unitarie Cgil-Cisl-Uil-Snals-Gilda e Cobas delle scuole di Firenze, Lucca, Cagliari e Sassari

La proposta COBAS di mozione/dichiarazione contro il sedicente "premio di merito”

Miur

Proponiamo di seguito un testo da adattare alle diverse situazioni: può essere una dichiarazione individuale o di un gruppo dei docenti,oppure una bozza di mozione per gli organi collegiali

* * *

Giu’ le mani dai posti Ata: Immissioni in ruolo dei precari Ata su tutti i posti disponibili e conferimento delle supplenze sui rimanenti

7 luglio

Giovedì 6 agosto 2015 il MIUR ha comunicato alle organizzazioni sindacali che la circolare, di prossima pubblicazione, relativa alle istruzioni operative sul conferimento delle supplenze per l’a.s. 2015/2016, disporrà il divieto di procedere alle assunzioni a tempo indeterminato  del personale ATA allo scopo di ricollocare il personale soprannumerario delle province.

No alla deportazione di massa dei Precari

precariscuola
Lo scellerato piano di Renzi, in attuazione della legge votata con la fiducia in Parlamento, sta generando i primi mostri”: la deportazione di massa dei precari costretti a girovagare per l'Italia pur di essere assunti a tempo indeterminato o la scelta di non presentare domanda con il rischio di non ottenere neanche una supplenza o di essere licenziati dopo 36 mesi.

Verso un nuovo anno di lotte contro la "Cattiva Scuola"

Manifestazione-Cobas-e-altri-sindacati-25-Giugno-Roma

Abbiamo fatto di tutto per bloccare “La Cattiva Scuola” di Renzi, ma alla fine questo Parlamento eletto con una legge che la Consulta giudica “incostituzionale” ha approvato la L. n. 107/2015. Ancora una volta il “Palazzo” ha dimostrato tutta la distanza, se non il disprezzo, nei confronti di lavoratori, studenti, genitori e cittadini che nell'ultimo anno si sono unitariamente opposti a questo catastrofico progetto che la maggioranza dei deputati e dei senatori ha servilmente approvato.

IMMISSIONI IN RUOLO DOCENTI: PUBBLICATO IL BANDO PER LE FASI A, B E C.

la buona scuola

Sul sito del Ministero dell´Istruzione, dell´Università e della Ricerca è stato pubblicato il bando per l´iscrizione alla procedura nazionale del Piano straordinario di assunzioni previsto dalla legge 107.
Le domande vanno presentate fra le ore 9.00 del 28 luglio e le ore 14.00 del 14 agosto 2015 su Istanze on line

La porcata è compiuta: la cattiva scuola di Renzi viene approvata in Parlamento, mentre al di fuori è respinta unanimemente dal popolo della scuola

7 luglio

Ma il governo, il PD e Renzi pagheranno pesantemente l’aggressione alla scuola pubblica
Dal 1° settembre in ogni scuola “barricate” unitarie per impedire l’applicazione della legge

Non ci aspettavamo certo che, dopo

l’imposizione violenta della fiducia al Senato, il ducetto Renzi rinunciasse proprio alla Camera laddove ha una maggioranza schiacciante grazie ai dittatoriali meccanismi elettorali  a far approvare la sua cattiva scuola.

La lotta contro il ddl “cattiva scuola” non va in vacanza: il 7 luglio, in occasione del voto finale alla Camera

Manifestazioni a Roma a Piazza Montecitorio ore 16.00 e in altre città

il grande ricattatore

E da settembre ogni scuola, ogni Collegio docenti e Consiglio di istituto siano una barricata contro l’applicazione della legge

Renzi-Pirro, nella sua guerra totale contro il popolo della scuola, vince la prima battaglia, facendo strame della democrazia

25 giugno roma

E della sedicente “opposizione” interna che vota a favore della fiducia o vigliaccamente esce dall’Aula

Ma come successe al proverbiale re dell’Epiro, lui e il suo PD pagheranno amaramente gli effetti della corale indignazione del mondo della scuola.

In vista per loro batoste elettorali ancora più forti, mentre a settembre ogni scuola sarà una barricata contro il Ddl.

La mobilitazione non va in vacanza: proteste nei prossimi giorni in tante città e il 7 luglio, in occasione del voto finale alla Camera, manifestazione a Roma P.Montecitorio, ore 17.00

Renzi, in guerra totale con il popolo della scuola, impone al Senato: O votate la fiducia sul Ddl o il governo va a casa

corteo

Ancora una volta le “opposizioni” interne al PD accetteranno il ricatto?

L’indignazione della scuola è al massimo: anche il 24 e il 25 in piazza in tutta Italia; a Roma oggi presidio davanti al Senato (P. Cinque lune, ore 17); e domani corteo da P. Bocca della Verità (ore 17) a Campo de’ Fiori. Ma se l’ignobile Ddl verrà approvato, provocherà una “guerriglia vietnamita” nelle scuole