Diffida al MIUR per i docenti "Idonei ad altri compiti"

Dopo il convegno del 20 aprile scorso e l'incontro " politico" della delegazione con il MIUR, abbiamo deciso che sarebbe stato il caso di inviare nuovamente la  diffida come atto  per ribadire al MIUR che i docenti " Idonei ad altri compiti" non intendono essere spostati dai posti che occupano " legittimamente" e che pertanto non recedono  né hanno intenzione di farsi rappresentare da chi sino ad ora non è stato in grado di far valere ' veramente'  i diritti dei colleghi e delle colleghe.

Ne abbiamo concluso che perché l'invio della diffida abbia un senso e un peso è necessario presentarla nel prossimo incontro che, stando a quello che ci hanno detto nel colloqui del 20 aprile, si sarebbe potuto avolgere tra fine aprile e inizi maggio.

Occorre perciò  raccogliere le firme degli/delle aderenti alla diffida direttamente sotto un unico testo da presentare nel previsto incontro e per fare questo l'avvocato Marco Barone ha predisposto una delega ( che  è pubblicata sul sito insieme alla diffida)

Dopo aver compilato la delega ( firmandola), dovreste allegare fotocopia di un documento di riconoscimento e spedire tutto in sede ( Cobas-Viale Manzoni,55 fax  06-77206060 ) oppure per mail ad  annastammati@libero.it.

Naturalmente perché il peso della diffida sia maggiore bisognerebbe arrivare ad avere un numero consistente di firme. A tutti gli " idonei ad altri compiti ", dunque, il compito di allargare il più possibile il numero degli aderenti, a Roma e fuori Roma.